18/06/2024

Bilanci degli ETS, deposito entro giugno

Entro il 30 giugno 2024 gli enti del terzo settore devono depositare il bilancio dell’anno 2023 all’interno della piattaforma RUNTS, unitamente al verbale di approvazione da parte dell’assemblea dei soci (convocata nei termini previsti dallo statuto) e agli eventuali rendiconti delle raccolte fondi occasionali. Tale bilancio deve essere redatto secondo gli schemi previsti dal Dm del 5 marzo 2020. Entro la stessa data deve essere aggiornato – solo qualora i dati siano variati – anche il numero di soci, volontari ed eventuali lavoratori in riferimento al numero presente al 31/12/2023, attraverso la presentazione di un’istanza di variazione.

L’accesso al sito “servizi lavoro” avviene tramite Spid o Cie al Link servizi.lavoro.gov.it.
 
 
 
 
 
 
 
Condividi. Consiglia questa news ai tuoi amici.
 
 
 

Il tuo interlocutore

 
 

Andrea Pircher

Dottore commercialista e revisore legale
Ufficio centr. contabilità e consulenza fiscale
Sede: Bolzano
 
T: 0471 310 311
E-mail:
 
 
 
 
 

Potrebbe interessarti anche
 

23/07/2024

Comunicazioni di anomalia per il modello IVA 2024

L'Agenzia delle Entrate sta inviando le comunicazioni per le anomalie riscontrate per il modello IVA 2024, invitando il contribuente alla regolarizzazione della posizione. In particolare, la comunicazione è collegata all'anomalia riscontrata tra:
 
 

18/07/2024

Crediti 4.0, verifiche in 30 giorni

In attesa di acquisire i dati relativi alle comunicazioni ex post effettuate al GSE, l’Agenzia delle Entrate sospende la compensazione per 30 giorni in presenza di crediti di imposta su investimenti 4.0. Si tratta in particolare dei codici 6936 ...
 
 

16/07/2024

Concordato preventivo biennale e decreto “correttivo”

Alcuni aspetti del concordato preventivo biennale saranno oggetto di modifica con l’approvazione di un nuovo decreto. Per il primo anno di applicazione il termine di adesione al concordato viene differito al 31 ottobre. Coincide con quello per la ...
 
 

11/07/2024

Concordato preventivo biennale

Con il nuovo concordato preventivo biennale i contribuenti potranno fissare per un biennio (anni di imposta 2024 e 2025), il reddito derivante dall’esercizio d’impresa o dall’esercizio di arti e professioni rilevante ai fini delle imposte sui ...
 
 
 
Contattaci