05/05/2023

Decreto “bollette”, prolungati i bonus energetici

Sono stati estesi al secondo trimestre 2023 le agevolazioni, già introdotte nel 2022 e prorogate per il primo trimestre, a favore delle imprese per ridurre gli impatti degli aumenti energetici (gas ed energia elettrica). Per le imprese non energivore, in particolare, il credito di imposta si riduce al 10% e sono richiesti i requisiti relativi a:
  • potenza disponibile pari o superiore a 4,5kw
  • incremento del costo della materia prima energia nel 1° trimestre 2023 superiore del 30% rispetto al 1° trimestre 2019
L’impresa non energivora/non gasivora può chiedere al proprio fornitore il calcolo dell’incremento di costo e l’ammontare del credito spettante per il relativo trimestre. Il fornitore ha 60 giorni di tempo per inviare la comunicazione di risposta.

I crediti sono utilizzabili in compensazione entro il 31 dicembre 2023 e non sono tassati ai fini IRPEF/IRES e IRAP.

Con il decreto “bollette” è prevista inoltre la proroga anche al secondo trimestre 2023 dell'aliquota IVA del 5% per le somministrazioni di gas metano usato per combustione per usi civili e industriali, ai contratti di servizio energia per impianti alimentati a gas e al teleriscaldamento. Confermato anche per il secondo trimestre 2023 l’azzeramento per il gas degli altri oneri generali di sistema.
 
 
 
 
 
 
 
Condividi. Consiglia questa news ai tuoi amici.
 
 
 

Il tuo interlocutore

 
 

Andrea Pircher

Dottore commercialista e revisore legale
Ufficio centr. contabilità e consulenza fiscale
Sede: Bolzano
 
T: 0471 310 311
E-mail:
 
 
 
 
 

Potrebbe interessarti anche
 

17/04/2024

Credito di imposta Transizione 5.0

Un recente decreto-legge introduce il nuovo credito d’imposta “transizione 5.0” che prevede un credito di imposta fino al 45% per le aziende che investono nella doppia transizione ecologica e digitale. L’agevolazione consiste in un credito di ...
 
 

15/04/2024

Comunicazione delle operazioni legate al turismo

In deroga al limite dell'uso del contante, i commercianti al dettaglio e le agenzie di viaggio possono incassare in contanti gli acquisti effettuati da turisti stranieri non residenti in Italia entro il limite di 15mila euro. In particolare, ...
 
 

12/04/2024

Agenti di assicurazione: la ritenuta per le provvigioni percepite parte con aprile

La legge di Bilancio 2024 ha previsto l’abrogazione dell’esonero dalla ritenuta d’acconto sulle provvigioni percepite dagli agenti e dai mediatori di assicurazione per le prestazioni rese alla compagnia assicurativa. La disposizione si applica a ...
 
 

10/04/2024

Nomina organo di controllo Srl con approvazione del bilancio

Il codice della crisi ha modificato i limiti per l'obbligo nelle Srl della nomina dell'organo di controllo o del revisore. Le società a responsabilità limitata possono scegliere di nominare il sindaco o il revisore unico, valutando le differenze ...
 
 
 
Contattaci