07/07/2022

Decreto “semplificazioni”

Le novità fiscali più rilevanti

Dal 22 giugno è in vigore il decreto legge n. 73/2022 cosiddetto “Semplificazioni”. Le novità fiscali più rilevanti riguardano i seguenti ambiti:
  • liquidazioni periodiche IVA
  • invio degli elenchi INTRASTAT
  • fatturazione elettronica e bollo
  • modelli dichiarativi
  • registrazione atti in termine fisso
  • reverse charge
  • dichiarazione IMU per l’anno 2021
  • erogazione dei rimborsi fiscali agli eredi
  • semplificazione dei controlli sulle dichiarazioni precompilate
  • scelta di destinazione dell’8, del 5 e del 2 per mille
  • attestazione contratti di locazione a canone concordato
  • esterometro
  • ISA
  • determinazione della base imponibile IRAP
  • certificazione per il credito di imposta R&S

Liquidazioni periodiche IVA
Il termine per la trasmissione delle liquidazioni periodiche IVA del secondo trimestre è differito al 30 settembre di ciascun anno, dall'attuale 16 settembre.

Invio degli elenchi INTRASTAT
Prorogato il termine per l’invio degli elenchi INTRASTAT: gli elenchi riepilogativi per cessioni e acquisti intracomunitari dovranno comunicare i dati entro il mese successivo al periodo di riferimento, anziché entro il giorno 25.

Fatturazione elettronica e bollo
Aumentata da 250 a 5.000 euro la soglia per il rinvio del versamento dell’imposta di bollo sulle fatture elettroniche. La novità interessa le fatture emesse dal 1° gennaio 2023 per le quali se l’imposta da versare per le fatture emesse nel primo trimestre dell’anno non è superiore a 5.000 euro, il bollo può essere versato entro il termine previsto per il versamento del secondo trimestre (30 settembre); se l’imposta da versare per le fatture emesse nel primo e secondo trimestre non è superiore, complessivamente, a 5.000 euro, il bollo può essere versato entro il termine previsto per il versamento dell’imposta relativa al terzo trimestre (30 novembre).

Modelli dichiarativi
Differiti i termini per l’approvazione dei modelli dichiarativi; in particolare entro la fine del mese di febbraio andranno approvati e pubblicati i modelli di dichiarazione dei redditi e di dichiarazione IRAP, approvati i modelli 770 e 730 e i modelli di dichiarazione, le istruzioni e le specifiche tecniche per la trasmissione telematica dei dati devono essere resi disponibili dall'Agenzia delle Entrate in formato elettronico.

Registrazione atti in termine fisso
Differito di 10 giorni il termine per la richiesta di registrazione degli atti in termine fisso: la registrazione deve avvenire entro 30 giorni (invece che entro 20 giorni) alla data dell'atto o se precedente dall'inizio del contratto.

Reverse charge
Estesa al 31 dicembre 2026 (dal 30 giugno 2022) l’operatività dell’applicazione del meccanismo dell’inversione contabile fino alla fine del 2026 per le seguenti operazioni: cessioni di telefoni cellulari, cessioni di console da gioco, tablet PC e laptop, nonché dispositivi a circuito integrato quali microprocessori e unità centrali di elaborazione, effettuate prima della loro installazione in prodotti destinati al consumatore finale, trasferimenti di quote di emissione di gas ad effetto serra, cessioni di gas ed energia elettrica a un soggetto passivo rivenditore.

Dichiarazione IMU per l’anno 2021
Il termine per la presentazione della dichiarazione IMU per l’anno di imposta 2021 è differito dal 30 giugno al 31 dicembre 2022.

Erogazione dei rimborsi fiscali agli eredi
Si semplifica la procedura per l’erogazione dei rimborsi fiscali spettanti agli eredi. I rimborsi fiscali di competenza dell’Agenzia delle Entrate, spettanti al defunto, sono erogati, salvo diversa comunicazione degli interessati, ai chiamati all'eredità come indicati nella dichiarazione di successione dalla quale risulta che l’eredità è devoluta per legge, per l’importo corrispondente alla rispettiva quota ereditaria. Il chiamato all'eredità che non intende accettare il rimborso fiscale riversa l’importo erogato all'Agenzia delle Entrate.

Semplificazione dei controlli sulle dichiarazioni precompilate
Ridotti i controlli sulle dichiarazioni precompilate dal periodo d’imposta 2022: nel caso di presentazione della dichiarazione precompilata senza modifiche, non si effettua il controllo formale sui dati relativi agli oneri indicati nella dichiarazione precompilata forniti dai soggetti terzi. Su tali dati resta fermo il controllo della sussistenza delle condizioni soggettive che danno diritto a detrazioni, deduzioni e agevolazioni.
Nel caso di presentazione della dichiarazione precompilata, con modifiche, mediante CAF o professionista, il controllo formale non è effettuato sui dati delle spese sanitarie che non risultano modificati rispetto alla dichiarazione precompilata.

Scelta di destinazione dell’8, del 5 e del 2 per mille

La scheda per la scelta della destinazione dell’8, del 5 e del 2 per mille nel caso di 730 presentato tramite sostituto d’imposta viene resa in formato digitale dal periodo d’imposta 2022. Ciò comporta che il sostituto non potrà più consegnare all'Agenzia delle Entrate le buste relative alle scelte dell'8 - 5 - 2‰ dei propri sostituiti.

Attestazione contratti di locazione a canone concordato
Per i contratti di locazione a canone concordato, l’attestazione può essere fatta valere per tutti i contratti di locazione, stipulati successivamente al suo rilascio, fino ad eventuali variazioni delle caratteristiche dell’immobile o dell’Accordo Territoriale del Comune a cui essa si riferisce.

Esterometro
Ridefinito il campo di applicazione dell'esterometro: si escludono dall'obbligo di trasmissione telematica all'Agenzia delle Entrate le operazioni di importo non superiore a 5.000 euro relative ad acquisti di beni e servizi non rilevanti territorialmente ai fini IVA in Italia. A seguito della modifica, pertanto, non va presentato l'esterometro per le operazioni per cui è stata emessa una bolletta doganale, per le operazioni per cui è stata emessa o ricevuta di fattura elettronica mediante il Sistema di Interscambio, per le singole operazioni transfrontaliere di importo inferiore a 5.000 euro. La trasmissione telematica deve essere effettuata trimestralmente entro la fine del mese successivo al trimestre di riferimento e per le operazioni effettuate a partire dal 1° luglio 2022, i dati devono essere trasmessi telematicamente utilizzando il Sistema di interscambio.

ISA

Sono estesi al 2022 i correttivi in materia di Indici Sintetici di Affidabilità fiscale, previsti per il 2020 e il 2021.
Viene inoltre disposto che per i periodi di imposta in corso al 31 dicembre 2021 e 31 dicembre 2022, si tiene conto anche del livello di affidabilità fiscale più elevato derivante dall'applicazione degli indici per i periodi d'imposta dei due anni precedenti (2019 e 2020, per il 2021 e 2020 e 2021, per il 2022).

Determinazione della base imponibile IRAP
Vengono riordinate le deduzioni del personale ai fini IRAP introducendo una modalità di calcolo della deduzione IRAP più diretta ed immediata, permettendo la deduzione integrale del costo complessivo per il personale dipendente con contratto a tempo indeterminato. Il decreto apporta anche altre integrazioni, per esigenze di coordinamento. Le modifiche decorrono dal periodo d'imposta precedente a quello in corso al 22 giugno 2022, quindi già dal 2021.

Certificazione per il credito di imposta R&S
Al fine di favorire l’applicazione in condizioni di certezza operativa del credito d’imposta ricerca e sviluppo viene introdotta una certificazione preventiva che attesti la qualificazione degli investimenti effettuati o da effettuare ai fini della loro classificazione nell'ambito delle attività di ricerca e sviluppo, di innovazione tecnologica e di design e innovazione estetica ammissibili al beneficio. Da definire i soggetti che potranno rilasciare tale certificazione
 
 
 
 
 
 
 
Condividi. Consiglia questa news ai tuoi amici.
 
 
 

Il tuo interlocutore

 
 

Dott. Andrea Pircher

Dottore commercialista
Ufficio centr. contabilità e consulenza fiscale
Sede: Bolzano
 
T: 0471 310 311
E-mail:
 
 
 
 
 

Potrebbe interessarti anche
 

30/09/2022

Le scadenze di ottobre

I titolari di partita IVA hanno l’obbligo di presentare il modello F24 esclusivamente con modalità telematiche; per soggetti privati è possibile presentare il modello F24 in forma cartacea solo se non sono presenti compensazioni.
 
 

26/09/2022

Indennità 200 euro, istanze dalle ore 12 di oggi

A partire dalle ore 12 di oggi, 26 settembre, lavoratori autonomi e professionisti possono richiedere l'indennità da 200 euro prevista dal decreto Aiuti. Le risorse stanziate dovrebbero assicurare l’erogazione dell’indennità a tutti i beneficiari ...
 
 

22/09/2022

Registro dei titolari effettivi: necessaria la firma digitale

Le norme antiriciclaggio prevedono l’iscrizione in una specifica sezione del Registro Imprese delle informazioni relative ai titolari effettivi per i seguenti soggetti:
 
 

19/09/2022

Ripristinata al giorno 25 la scadenza per i modelli INTRASTAT

Il decreto legge “Semplificazioni” ha originariamente modificato la scadenza della presentazione dei modelli Intrastat alla fine del mese successivo al mese/trimestre di riferimento. Con la conversione di tale decreto, è stata ripristinata la ...
 
 
 
Richiedi un preventivo