24/08/2023

Detrazioni edilizie: obbligo SOA per lavori oltre 516 mila euro

Dopo il periodo transitorio di 6 mesi, dal primo luglio 2023 è in vigore l’obbligo dell’attestazione SOA per tutti i bonus edilizi. L’obbligo riguarda i lavori privati di importo superiore ai 516.000 euro che accedono agli incentivi fiscali sia in caso di fruizione diretta sia in caso di cessione del credito/sconto in fattura;
Le imprese, al momento della sottoscrizione del contratto di appalto (oppure le imprese subappaltatrici, in caso di subappalto), devono essere in possesso della qualificazione SOA.

Si ricorda che la certificazione SOA, già richiesta per l’esecuzione di opere pubbliche di importo superiore ad 150.000 euro e rilasciata da appositi organismi di diritto privato autorizzati dall’ANAC, è finalizzata ad impedire l’affidamento dei lavori più onerosi (e, dunque, più complessi) ad imprese con capacità tecniche ed economiche non adeguate. Fino al 30 giugno 2023 le imprese sprovviste della SOA avevano la possibilità di attestare, al momento della sottoscrizione del contratto di appalto (o subappalto) l’avvenuta sottoscrizione di un contratto finalizzato al rilascio dell’attestazione con uno degli organismi previsti dall’articolo 84, D.Lgs. 18 aprile 2016, n. 50.

 

 
 
 
 
 
 
 
Condividi. Consiglia questa news ai tuoi amici.
 
 
 

Il tuo interlocutore

 
 

Andrea Pircher

Dottore commercialista e revisore legale
Ufficio centr. contabilità e consulenza fiscale
Sede: Bolzano
 
T: 0471 310 311
E-mail:
 
 
 
 
 

Potrebbe interessarti anche
 

23/07/2024

Comunicazioni di anomalia per il modello IVA 2024

L'Agenzia delle Entrate sta inviando le comunicazioni per le anomalie riscontrate per il modello IVA 2024, invitando il contribuente alla regolarizzazione della posizione. In particolare, la comunicazione è collegata all'anomalia riscontrata tra:
 
 

18/07/2024

Crediti 4.0, verifiche in 30 giorni

In attesa di acquisire i dati relativi alle comunicazioni ex post effettuate al GSE, l’Agenzia delle Entrate sospende la compensazione per 30 giorni in presenza di crediti di imposta su investimenti 4.0. Si tratta in particolare dei codici 6936 ...
 
 

16/07/2024

Concordato preventivo biennale e decreto “correttivo”

Alcuni aspetti del concordato preventivo biennale saranno oggetto di modifica con l’approvazione di un nuovo decreto. Per il primo anno di applicazione il termine di adesione al concordato viene differito al 31 ottobre. Coincide con quello per la ...
 
 

11/07/2024

Concordato preventivo biennale

Con il nuovo concordato preventivo biennale i contribuenti potranno fissare per un biennio (anni di imposta 2024 e 2025), il reddito derivante dall’esercizio d’impresa o dall’esercizio di arti e professioni rilevante ai fini delle imposte sui ...
 
 
 
Contattaci