25/11/2022

Periodo natalizio: la retribuzione nel commercio

Un quadro delle regole per il lavoro straordinario

Le ore di lavoro straordinario nel commercio durante il periodo di Avvento e natalizio vengono retribuite con regole particolari. Il lavoro extra viene pagato in modo diverso a seconda del giorno festivo. Riassumiamo qui di seguito tutte le condizioni.


Domenica, 27 novembre e 4 dicembre, 1a e 2a Domenica d’Avvento

Retribuzione del 140% suddivisa in
    • maggiorazione del 40% sulla quota oraria
    • il restante 100% riposo compensativo che dovrà essere goduto, nell’arco di 14 giorni, per la stessa quantità di ore di lavoro prestate.

Per i dipendenti con l’indennità stagionale dell’8% è prevista una retribuzione del 130% suddivisa come sopra.


Giovedì, 8 dicembre
Retribuzione del 195% suddivisa in
    • maggiorazione del 95% sulla quota oraria
    • il restante 100% andrà ad aumentare, nella stessa quantità di ore lavorate, il numero delle ore di permessi retribuiti previste dal CCNL.

Domenica, 11 e 18 dicembre, Domenica d’Argento e d’Oro

Retribuzione del 195% suddivisa in
  • maggiorazione del 95% sulla quota oraris
  • il restante 100% riposo compensativo che dovrà essere goduto, nell’arco di 14 giorni, per la stessa quantità di ore di lavoro prestate.

Altre domeniche o giorni di riposo
Retribuzione del 140% suddivisa in
  • maggiorazione del 40% sulla quota oraria
  • riposo compensativo che dovrà essere goduto, nell’arco di 14 giorni, per la stessa quantità di ore di lavoro prestate.

Per i dipendenti con l’indennità stagionale del 8% è prevista una retribuzione del 130% suddivisa come sopra.


Apprendisti e giovani

I consulenti dell’Unione Cooperativa servizi ricordano inoltre alle aziende che per i minori devono essere rispettate le seguenti disposizioni in materia di diritto del lavoro:

  • È vietato adibire al lavoro domenicale, notturno e straordinario lavoratori di età inferiore ai 18 anni. Inoltre, si sottolinea che il riposo settimanale dei minori di anni 18 deve essere di almeno 2 giorni, comprendenti la domenica e possibilmente consecutivi.

  • Non possono intraprendere attività lavorativa i giovani che non hanno concluso il periodo di istruzione obbligatoria e che comunque sono minori di 15 anni nel caso di apprendistato, o di 16 anni negli altri casi.
 
 
 
 
 
 
 
 
Condividi. Consiglia questa news ai tuoi amici.
 
 
 

Il tuo interlocutore

 
 

Lydia Salamon

Paghe e diritto del lavoro
Capoarea CAE e consulente del lavoro
Sede: Bolzano
 
T: 0471 310 320
E-mail:
 
 
 
 
 

Potrebbe interessarti anche
 

24/01/2023

Legge Bilancio 2023: riduzione dei contributi Inps a carico dipendente

Con la Legge di Bilancio 2023 viene prorogato e aumentato l’esonero sull’ aliquota dei contributi previdenziali ai fini pensionistici (IVS) dovuti dai lavoratori dipendenti per il periodo di paga dal 1° gennaio 2023 al 31 dicembre 2023.
 
 

16/01/2023

Bonus carburante 200 Euro prorogato

I datori di lavoro hanno la possibilità di erogare buoni benzina o analoghi titoli per l’acquisto di carburanti anche per tutto il 2023 e per un massimo di 200 euro per lavoratore. Tale importo non concorre alla formazione del reddito da lavoro ...
 
 

12/01/2023

Legge di bilancio 2023: il congedo parentale

La Legge di Bilancio 2023 prevede un incremento della misura dell’indennità del congedo parentale, dal 30 all’80% per un mese, che potrà essere utilizzato entro il sesto anno di vita del figlio, ovvero entro il sesto anno dall’ingresso in famiglia ...
 
 

12/01/2023

Legge di bilancio 2023: le prestazioni occasionali (voucher lavoro – presto)

Con la legge 96/2017 è stata introdotta la disciplina per le prestazioni occasionali tramite voucher che dà la possibilità con dei limiti di importo, di avvalersi dei voucher lavoro PrestO.

La Legge di Bilancio 2023 interviene su tale ...
 
 
 
Contattaci