06/06/2023

Scadenziario giugno 2023

I titolari di partita IVA hanno l’obbligo di presentare il modello F24 esclusivamente con modalità telematiche; per soggetti privati è possibile presentare il modello F24 in forma cartacea solo se non sono presenti compensazioni.

Versamento  Titolari di partita IVA  Non titolari di partita IVA
 F24 senza compensazioni  Entratel / Fisconline, home banking  Cartaceo, home banking o Entratel / Fisconline
F24 con compensazioni o F24 con saldo zero  Entratel / Fisconline  Entratel / Fisconline 

 16 giugno 

  • IVA mensile: versamento IVA del mese precedente, codice 6005
  • Ritenute su redditi di lavoro dipendente/autonomo: versamento delle ritenute operate nel mese precedente, codice 1001 per redditi di lavoro dipendente e assimilati, codice 1040 per redditi di lavoro autonomo
  • Ritenute operate da condomini: versamento delle ritenute (4%) operate nel mese precedente da parte dei condomini a titolo di acconto, codice tributo 1019 a titolo di IRPEF, 1020 a titolo di IRES
  • Ritenute alla fonte locazioni brevi: versamento delle ritenute (21%) operate a ottobre da parte degli intermediari immobiliari e soggetti che gestiscono portali telematici per locazioni brevi, codice 1919
  • Altre ritenute alla fonte: versamento delle ritenute operate nel mese precedente per rapporti di commissione, agenzia, mediazione e rappresentanza di commercio, codice 1040
  • INPS dipendenti: versamento dei contributi previdenziali relativi al personale dipendente, per le retribuzioni maturate nel periodo di paga del mese precedente, codice DM10
  • INPS gestione separata: versamento del contributo del 24% – 33,72% – 35,03% da parte dei committenti, sui compensi corrisposti nel mese precedente a incaricati alla vendita a domicilio e lavoratori autonomi occasionali (compenso superiore a 5.000 euro)
  • IMU/IMI: versamento acconto anno 2023

 26 giugno 
  • INTRASTAT: presentazione elenchi riepilogativi per i soggetti mensili

 

30 giugno 
  • UNIEMENS: denuncia telematica delle retribuzioni e dei contributi relativi al mese precedente
  • Libro Unico: registrazioni relative al mese precedente
  • Modello Redditi 2023: versamenti a saldo e primo acconto per IRPEF, imposte sostitutive, IRAP e INPS risultanti dalla dichiarazione Redditi Persone Fisiche e Redditi Società di Persone
  • Modello 730/2023: versamento delle imposte risultanti dal modello 730 relativo a soggetti privi di sostituto d'imposta e a soggetti deceduti entro il 28 febbraio 2022
  • Impatriati: versamento del 5%/10% dei redditi di lavoro dipendente/autonomo prodotti in Italia per l’esercizio dell'opzione di estensione del regime agevolato
  • Rottamazione quater: termine per la presentazione dell’istanza
  • Crypto-attività: rideterminazione valore all'1.1.2023 con versamento imposta sostitutiva (unica soluzione o prima rata)
  • Dichiarazione imposta di soggiorno: termine per la presentazione della dichiarazione dell’imposta di soggiorno per l’anno d’imposta 2022.
 
 
 
 
 
 
 
Condividi. Consiglia questa news ai tuoi amici.
 
 
 

Il tuo interlocutore

 
 

Andrea Pircher

Dottore commercialista e revisore legale
Ufficio centr. contabilità e consulenza fiscale
Sede: Bolzano
 
T: 0471 310 311
E-mail:
 
 
 
 
 

Potrebbe interessarti anche
 

22/02/2024

Criteri dimensionali delle imprese e novità Enasarco

Un recente direttiva UE, aggiorna i criteri dimensionali applicabili alle microimprese e alle imprese di diverse dimensioni, comprese le piccole, medie e grandi imprese. I nuovi limiti dipendono dallo stato patrimoniale, i ricavi e il numero dei ...
 
 

19/02/2024

Fatture anno precedente e detrazione IVA

Per le operazioni effettuate nell'ultima parte dell'anno con fattura ricevuta nell'anno successivo, come negli anni scorsi, operano le limitazioni alla c.d. "retro-detrazione" e pertanto, per poter detrarre l'IVA:
 
 

15/02/2024

Dichiarazioni dei redditi “tardive” entro febbraio

La mancata presentazione del modello Redditi/IRAP 2023 (anno 2022) entro i termini ordinari (30 novembre 2023) può essere regolarizzata entro il 28 febbraio 2024 presentando una dichiarazione tardiva e versando la sanzione ridotta pari a 25 euro, ...
 
 

13/02/2024

“Bonus ristoranti 2022”: click day dal 1° marzo

Il “bonus ristoranti” prevede un contributo a fondo perduto destinato a sostenere la ripresa del settore della ristorazione. L’agevolazione è destinata a ristoranti, pasticcerie e gelaterie e prevede un rimborso fino al 70% delle spese agevolabili ...
 
 
 
Contattaci