04/04/2022

Fiducia nei servizi

Il clima di fiducia nel settore dei servizi si conferma tendenzialmente positivo, pur con differenze tra le singole branche. Ciò emerge dall’edizione primaverile del Barometro dell’economia dell’IRE – Istituto di ricerca economica della Camera di commercio di Bolzano. La rilevazione si è conclusa a fine febbraio.

Il clima di fiducia nel settore dei servizi rimane generalmente positivo, con l’88 percento delle imprese che giudica positivamente la redditività conseguita lo scorso anno e oltre nove su dieci che esprimono ottimismo anche per il 2022. L’impatto dell’aumento dei prezzi di materie prime ed energia è stato più contenuto rispetto ad altri settori, a causa della minore incidenza di queste voci sui costi aziendali.

Tuttavia, il clima di fiducia differisce in misura anche significativa tra le singole branche: le aspettative per l’anno in corso sono positive soprattutto per le attività professionali, tecniche e scientifiche, il comparto creditizio e assicurativo e quello dei servizi alle imprese, con la quasi totalità delle imprese che conta di conseguire una redditività soddisfacente. Al contrario, le attese sono piuttosto modeste nel comparto immobiliare e in quello dell’editoria e della comunicazione. Inferiori alla media del settore sono anche le aspettative espresse dalle imprese dei servizi alla persona.

La situazione è generalmente positiva anche per quanto riguarda l’occupazione: nel 2021 il numero di lavoratori dipendenti nel settore dei servizi privati ha registrato una crescita dell’1,6 percento rispetto all’anno precedente e, a detta delle imprese intervistate, la dinamica espansiva dovrebbe proseguire quest’anno. I primi due mesi del 2022 hanno effettivamente fatto registrare un incremento dell’1,9 percento rispetto allo stesso periodo del 2021.

Il presidente dell’Unione Philipp Moser: “Lo stato d’animo nei settori dei servizi alle imprese e dei servizi alla persona varia da positivo a soddisfacente, fino a modesto e inferiore alla media. Siamo impegnati a rafforzare sul territorio la considerazione verso le imprese di servizi. Il termine ‘servizi’ è molto ampio, e non sempre rende l’idea della grande varietà ed eterogeneità di questo settore. Ciò non aiuta il senso di identificazione, ma ad accomunare le diverse attività del comparto ci sono il nostro territorio e l’elevata competenza".
 
 
 
 
 
 
 
Condividi. Consiglia questa news ai tuoi amici.
 
 
 

Potrebbe interessarti anche
 

18/05/2022

Per il commercio locale: gruppo Facebook “Local Shopper”

Vogliamo rendere gli acquisti locali più facili sia per i clienti che per le aziende. Perché ciò che può fare il commercio online, le aziende altoatesine lo fanno già da molto tempo: offrire i migliori prodotti nelle immediate vicinanze di casa e in ...
 
 

05/05/2022

Mascherine, prorogato l’utilizzo sui posti di lavoro

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, il Ministero della Salute, il Ministero dello Sviluppo Economico, l’INAIL e tutte le parti sociali, nella riunione tenutasi il 4 maggio 2022 hanno scelto di proseguire sulla linea della prudenza e ...
 
 

02/05/2022

Misure Covid 19 – Le regole dal 1° maggio

Con l’Ordinanza Presidenziale n. 13 del 29 aprile 2022 anche nella Provincia di Bolzano sono state adottate le disposizioni in tema di Green Pass e mascherine previste dall’Ordinanza del Ministero della Salute del 28 aprile 2022 (
 
 

29/04/2022

Mascherine e Green Pass, novità dal 1° maggio

Con un emendamento al decreto Riaperture approvato dalla Camera e un’ordinanza del Ministro della Salute Roberto Speranza che anticipa gli effetti dell’emendamento, vengono stabilite nuove regole per le misure Covid a partire dal 1° maggio.
 
 
 
Richiedi un preventivo