26/04/2022

L'economia altoatesina affronta insieme le grandi sfide

Le associazioni di categoria dell'Alto Adige
Si è tenuta il 26 aprile presso la Camera di commercio di Bolzano la conferenza stampa delle associazioni di categoria. Il presidente Philipp Moser era presente a nome dell'Unione. Con l’occasione Michl Ebner, Presidente della Camera di commercio, Federico Giudiceandrea, Presidente di Südtiroler Wirtschaftsring – Economia Alto Adige e Claudio Corrarati, Coordinatore di Rete Economia-Wirtschaftsnetz hanno analizzato le sfide delle imprese altoatesine soffermandosi sulle difficoltà di approvvigionamento, sull’aumento vertiginoso di costi, sulle condizioni quadro in continua evoluzione e sulla carenza di personale specializzato. Inoltre, sono state avanzate proposte per affrontare al meglio i singoli obiettivi economici.

Se in una localizzazione economica c’è abbondanza di posti di lavoro, è segno che le aziende che vi si trovano stanno facendo un buon lavoro. In Alto Adige c’è una grande richiesta occupazionale, più di quanto il mercato del lavoro possa fornire. La carenza di personale specializzato è un dato di fatto.

“L’economia altoatesina genera posti di lavoro a lungo termine, qualitativamente validi e a prova di crisi. Le imprese altoatesine sono quindi datori di lavoro sicuri”, sottolinea Federico Giudiceandrea, Presidente di Südtiroler Wirtschaftsring – Economia Alto Adige.

“Poiché un numero sempre maggiore di dipendenti nati negli anni del baby boom va in pensione, il problema del personale specializzato si acuirà ulteriormente nei prossimi anni. È indispensabile trovare soluzioni per mantenere la competitività dell’Alto Adige come localizzazione economica e per garantire posti di lavoro sicuri e a lungo termine”, afferma Claudio Corrarati, Coordinatore di Rete Economia-Wirtschaftsnetz.

Per affrontare la problematica della carenza del personale specializzato devono essere ridotti i costi degli alloggi, attualmente troppo elevanti e nettamente superiori rispetto alle altre regioni italiane. In questo senso, l’economia deve lavorare a stretto contatto con la politica per trovare alternative praticabili e durature. Solo se i costi degli alloggi saranno portati sullo stesso livello degli altri costi, l’Alto Adige rimarrà un luogo interessante per i giovani e per i lavoratori stranieri.

L’aumento dei prezzi delle materie prime e in particolare dell’energia costituisce un’ulteriore difficoltà per le imprese altoatesine. I prezzi delle materie prime sono già aumentati notevolmente a causa delle difficoltà di approvvigionamento innescate dalla pandemia. Il conflitto tra Russia e Ucraina ha ulteriormente esacerbato la situazione.

“I costi, così elevati come sono, non possono essere trasferiti interamente ai consumatori e alle consumatrici, perché questi poterebbe rinunciare al consumo. Alla fine, molti di questi aumenti sono sostenuti dalle imprese altoatesine. I costi sono saliti mentre le entrate sono rimaste le stesse”, dichiara il Presidente della Camera di commercio Michl Ebner.
 
 
 
 
 
 
 
Condividi. Consiglia questa news ai tuoi amici.
 
 
 

Potrebbe interessarti anche
 

09/08/2022

L’azienda associata all’Unione SiMedia premiata per la conciliazione lavoro-famiglia

L’azienda SiMedia di Villabassa è stata recentemente premiata con un attestato rilasciato dall’audit “famigliaelavoro” per il la sua politica aziendale attenta alle esigenze delle famiglie. Un esempio di buona gestione per il quale ci congratuliamo ...
 
 

04/08/2022

Apprendisti, dalle lezioni a blocchi a quelle annuali

Un sondaggio condotto dall’Unione tra le aziende associate ha rilevato che, per gli apprendisti nel settore della vendita, la grande maggioranza delle imprese intervistate preferisce il modello delle lezioni annuali rispetto all’attuale suddivisione ...
 
 

03/08/2022

Il barometro dell’economia per il commercio

La rilevazione estiva del Barometro dell’economia dell’IRE – Istituto di ricerca economica della Camera di commercio di Bolzano mostra una situazione ancora positiva per il commercio all’ingrosso altoatesino, con quasi nove imprese su dieci che ...
 
 

18/07/2022

La gastronomia chiede la riduzione delle commissioni per i buoni pasto

All'interno dell'Unione commercio turismo servizi Alto Adige si è formata la categoria della gastronomia. L’Unione è stata fondata nel lontano 1946 dal settore del commercio al dettaglio e nei suoi ormai 76 anni ha vissuto una ...
 
 
 
Richiedi un preventivo