05/05/2022

L’Unione critica la comunicazione sul tema dell’obbligo di mascherina

Presidente Moser: “Le nostre aziende hanno bisogno di messaggi chiari!”

“Per settimane abbiamo ricevuto notizie che fissavano il 1° maggio come fine dell’obbligo di indossare mascherine. Le aspettative delle aziende erano quindi rivolte a quella data. Siamo quindi estremamente sorpresi e irritati dall’apprendere ora che l’obbligo di indossare mascherine sul posto di lavoro è stato prolungato fino al 30 giugno”, critica il presidente dell’Unione Philipp Moser. Sebbene il motivo per il prolungamento – il rischio, ancora relativamente alto, di pericolo di infezione nelle aree condivise dai dipendenti o nelle quali vengono in contatto con i clienti – sia certamente comprensibile, a risultare pessimi sono stati i tempi e modi della comunicazione.

Il presidente Moser teme che lo stesso possa accadere in giugno: “Si sono già messe le mani avanti sul fatto che a fine giugno, quindi poco prima della fine del provvedimento, a Roma si discuterà di un suo possibile prolungamento per tutta l’estate. “Questa volta ci attendiamo informazioni chiare e comunicate a tempo debito! In periodi come questo abbiamo bisogno di tutta la sicurezza possibile e di messaggi chiari che non diano adito a dubbi o fraintendimenti nelle aziende, già chiamate a confrontarsi con le altre enormi e ben note difficoltà”, conclude il presidente dell’Unione.
 
 
 
 
 
 
 
Condividi. Consiglia questa news ai tuoi amici.
 
 
 

Potrebbe interessarti anche
 

05/12/2022

Orari di apertura nel commercio: “Serve una regolamentazione autonoma per l'Alto Adige!”

Il settore del commercio al dettaglio sta attraversando tempi turbolenti e impegnativi sotto molti punti di vista. Ne sono un esempio citato dall’Unione l'esplosione dei costi energetici, l'inflazione elevata e la carenza di ...
 
 

01/12/2022

“Le iniziative natalizie creano una bella atmosfera!”

“Nonostante le molte sfide cui sono sottoposte economia e società in questo periodo storico, gli imprenditori guardano al vicino futuro con un leggero ottimismo”, assicura Christian Giuliani, presidente del mandamento Bolzano ...
 
 

28/11/2022

I clienti possono continuare a pagare i dispositivi medici in contanti

Gli ottici-optometristi nell’Unione commercio turismo servizi Alto Adige hanno recentemente fatto chiarezza su un aspetto molto importante per i clienti: questi ultimi avranno ancora la possibilità di continuare a pagare in contanti i dispositivi ...
 
 

24/11/2022

Nuovo direttivo per i liberi distributori

Walter Gasser (Mebo Sud), Richard Kompatscher (Mebo Rast), Theodor Lanthaler (EUM) e Haimo Staffler (Multi Energy) sono i componenti del nuovo direttivo dei liberi distributori nell’Unione commercio turismo servizi Alto Adige ...
 
 
 
Contattaci