16/08/2022

Notifica “digitale” degli atti della PA

Approvato il regolamento relativo alla nuova piattaforma per la notificazione degli atti della pubblica amministrazione.
Il decreto mira a rendere più semplice, efficiente, sicura ed economica la notificazione con valore legale di atti, provvedimenti, avvisi e comunicazioni a persone fisiche, giuridiche, enti, associazioni e ogni altro soggetto pubblico o privato “in alternativa alle modalità previste da altre disposizioni di legge, anche in materia tributaria”.

Come funziona
  • Le pubbliche amministrazioni aderenti effettuano la notifica caricando il documento sulla piattaforma e inserendo il codice fiscale e il domicilio digitale del destinatario.
  • Il gestore della piattaforma invia l’avviso di avvenuta ricezione al destinatario, comunicando l’identificativo univoco della notificazione.
  • Il destinatario (o un delegato) può accedere alla piattaforma (mediante SPID o CIE) e acquisire i documenti oggetto di notificazione.
A chi è sprovvisto di domicilio digitale, il gestore invierà l’avviso di avvenuta ricezione a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento indicante il mittente, l’identificativo della notificazione e le modalità con cui accedere alla piattaforma e ottenere la copia cartacea degli atti.
 
 
 
 
 
 
 
Condividi. Consiglia questa news ai tuoi amici.
 
 
 

Il tuo interlocutore

 
 

Dott. Andrea Pircher

Dottore commercialista
Ufficio centr. contabilità e consulenza fiscale
Sede: Bolzano
 
T: 0471 310 311
E-mail:
 
 
 
 
 

Potrebbe interessarti anche
 

05/12/2022

Contributo a fondo perduto ristorazione & bar: scadenza domani, 6 dicembre

Sono stati previsti ulteriori 40 milioni di euro a favore delle imprese particolarmente danneggiate dall’emergenza da Covid-19. Lo stanziamento contenuto nel Decreto-legge “sostegni-ter” viene erogato ai soggetti che hanno subito nel periodo di ...
 
 

05/12/2022

Scadenziario dicembre 2022

I titolari di partita IVA hanno l’obbligo di presentare il modello F24 esclusivamente con modalità telematiche; per soggetti privati è possibile presentare il modello F24 in forma cartacea solo se non sono presenti compensazioni.
 
 

16/11/2022

Contributi “de minimis” 2018, inviti alla regolarizzazione

L’Agenzia delle Entrate provvederà ad inoltrare segnalazioni relative alla mancata registrazione degli aiuti di Stato e degli aiuti in regime “de minimis” nei registri RNA (Registro Nazionale degli aiuti di Stato), SIAN (Sistema informativo agricolo ...
 
 

14/11/2022

Contributi COVID-19 rimangono non imponibili

L’Agenzia delle Entrate, in risposta ad un interpello, ritiene che i sussidi erogati in via eccezionale a seguito dell'emergenza epidemiologica da COVID-19, anche se erogati successivamente al 31 marzo 2022, data di conclusione dello stato ...
 
 
 
Contattaci