08/08/2022

Novità introdotte del DL “Aiuti ed Energia”

Fra le novità introdotte in sede di conversione del DL “Aiuti”, viene previsto per i crediti di imposta per le imprese “non energivore” e “non gasivore”, nel caso in cui l'impresa nei primi due trimestri 2022 si rifornisca dallo stesso fornitore da cui si riforniva nel primo trimestre 2019, quest’ultimo potrà inviare al proprio cliente, su sua richiesta, una comunicazione nella quale è riportato il calcolo dell'incremento di costo della componente energetica e l'ammontare della detrazione spettante per il secondo trimestre 2022. Inoltre, viene introdotta
  • la possibilità per le banche o per le società appartenenti a un gruppo bancario di cedere il credito d'imposta derivante da interventi "edilizi", ai loro correntisti diversi dalle persone fisiche che agiscono per scopi estranei all'attività imprenditoriale, commerciale, artigianale o professionale eventualmente svolta;
  • la modifica della disciplina in materia di dilazione dei ruoli (cartelle di pagamento) attraverso l'estensione a 120.000 euro del valore soglia entro il quale non è necessario dimostrare la temporanea difficoltà economica;
  • l'estensione della disciplina a regime relativa alla compensazione delle somme iscritte a ruolo con crediti commerciali nei confronti di pubbliche amministrazioni ai crediti relativi alle prestazioni professionali.
 
 
 
 
 
 
 
Condividi. Consiglia questa news ai tuoi amici.
 
 
 

Il tuo interlocutore

 
 

Dott. Andrea Pircher

Dottore commercialista
Ufficio centr. contabilità e consulenza fiscale
Sede: Bolzano
 
T: 0471 310 311
E-mail:
 
 
 
 
 

Potrebbe interessarti anche
 

31/01/2023

Regime forfettario, requisiti

Con l’inizio dell’anno, e a seguito delle recenti novità introdotte, è consigliabile verificare i requisiti che consentono di mantenere il regime forfettario anche nell’anno di imposta 2023 o di accedervi per la prima volta. Possono accedere al ...
 
 

31/01/2023

Scadenziario febbraio 2023

I titolari di partita IVA hanno l’obbligo di presentare il modello F24 esclusivamente con modalità telematiche; per soggetti privati è possibile presentare il modello F24 in forma cartacea solo se non sono presenti compensazioni.
 
 

25/01/2023

Tasso di interesse legale al 5% dal 2023

Dal 1° gennaio 2023, il tasso di interesse legale viene innalzato dall’1,25% (attuale) al 5%. La modifica ha effetti anche sul piano fiscale e contributivo, in particolare la modifica interessa:
 
 

24/01/2023

Regime forfetario e obbligo fattura elettronica

L’Agenzia delle Entrate ha chiarito che l’obbligo di fatturazione elettronica per i contribuenti in regime forfettario è entrato in vigore il 1° luglio 2022 solo per i contribuenti che nell'anno 2021 hanno conseguito ricavi o compensi, ragguagliati ...
 
 
 
Contattaci