25/11/2022

Periodo natalizio: la retribuzione nel commercio

Un quadro delle regole per il lavoro straordinario

Le ore di lavoro straordinario nel commercio durante il periodo di Avvento e natalizio vengono retribuite con regole particolari. Il lavoro extra viene pagato in modo diverso a seconda del giorno festivo. Riassumiamo qui di seguito tutte le condizioni.


Domenica, 27 novembre e 4 dicembre, 1a e 2a Domenica d’Avvento

Retribuzione del 140% suddivisa in
    • maggiorazione del 40% sulla quota oraria
    • il restante 100% riposo compensativo che dovrà essere goduto, nell’arco di 14 giorni, per la stessa quantità di ore di lavoro prestate.

Per i dipendenti con l’indennità stagionale dell’8% è prevista una retribuzione del 130% suddivisa come sopra.


Giovedì, 8 dicembre
Retribuzione del 195% suddivisa in
    • maggiorazione del 95% sulla quota oraria
    • il restante 100% andrà ad aumentare, nella stessa quantità di ore lavorate, il numero delle ore di permessi retribuiti previste dal CCNL.

Domenica, 11 e 18 dicembre, Domenica d’Argento e d’Oro

Retribuzione del 195% suddivisa in
  • maggiorazione del 95% sulla quota oraris
  • il restante 100% riposo compensativo che dovrà essere goduto, nell’arco di 14 giorni, per la stessa quantità di ore di lavoro prestate.

Altre domeniche o giorni di riposo
Retribuzione del 140% suddivisa in
  • maggiorazione del 40% sulla quota oraria
  • riposo compensativo che dovrà essere goduto, nell’arco di 14 giorni, per la stessa quantità di ore di lavoro prestate.

Per i dipendenti con l’indennità stagionale del 8% è prevista una retribuzione del 130% suddivisa come sopra.


Apprendisti e giovani

I consulenti dell’Unione Cooperativa servizi ricordano inoltre alle aziende che per i minori devono essere rispettate le seguenti disposizioni in materia di diritto del lavoro:

  • È vietato adibire al lavoro domenicale, notturno e straordinario lavoratori di età inferiore ai 18 anni. Inoltre, si sottolinea che il riposo settimanale dei minori di anni 18 deve essere di almeno 2 giorni, comprendenti la domenica e possibilmente consecutivi.

  • Non possono intraprendere attività lavorativa i giovani che non hanno concluso il periodo di istruzione obbligatoria e che comunque sono minori di 15 anni nel caso di apprendistato, o di 16 anni negli altri casi.
 
 
 
 
 
 
 
 
Condividi. Consiglia questa news ai tuoi amici.
 
 
 

Il tuo interlocutore

 
 

Lydia Salamon

Paghe e diritto del lavoro
Capoarea CAE e consulente del lavoro
Sede: Bolzano
 
T: 0471 310 320
E-mail:
 
 
 
 
 

Potrebbe interessarti anche
 

21/11/2022

Fringe benefit estesi a 3.000 euro

É entrato in vigore dal 18 novembre scorso l’aumento da 600 a 3.000 euro della soglia di esenzione per i fringe benefit per i lavoratori dipendenti. La misura prevista dal decreto Aiuti quater mira a sostenere in particolare le spese per acqua, luce ...
 
 

12/09/2022

Erogazioni liberali in natura "Fringe Benefits", soglia a 600 Euro per il 2022

Il decreto "aiuti-bis" incrementa per il 2022 la soglia prevista per la non imponibilità delle erogazioni liberali in natura ai dipendenti da 258,23 a 600 Euro. Viene, inoltre, ampliato anche l'ambito applicativo della soglia di esenzione, che ...
 
 

31/08/2022

Nuove regole per il congedo parentale e di paternità

Recentemente sono state introdotte importanti novità per il congedo parentale e di paternità per migliorare la conciliazione tra famiglia e lavoro. A partire da due mesi prima della data di nascita presunta ed entro i cinque mesi successivi, i ...
 
 

29/08/2022

Smartworking, nuove regole dal 1° settembre

La situazione di emergenza dovuta alla pandemia Covid-19 degli ultimi anni ha introdotto procedure semplificate per lo smartworking dei dipendenti. Questo metodo di lavoro poteva essere utilizzato senza un accordo aggiuntivo e con una notifica ...
 
 
 
Contattaci