16/03/2022

Piccole imprese: la Provincia promuove gli investimenti aziendali

La Provincia mette nuovamente a disposizione per l'anno in corso, tramite Ripartizione economia, risorse (3 milioni di euro) per sostenere negli investimenti aziendali le microimprese e le piccole imprese artigianali, industriali, commerciali e di servizi fino a 50 dipendenti. La Provincia prosegue nella sua strategia di finanziamento rispettando le priorità, ma stabilisce ulteriori prerogative con le nuove linee guida di finanziamento per il 2022. Tra l’altro, vuole dare un riconoscimento speciale a quelle aziende che formano i giovani. Per questo in futuro verranno assegnati 30 punti, invece dei precedenti 10 punti, per le aziende di formazione nel quadro della valutazione delle domande e per stilare la classifica.

Valorizzare la sostenibilità


Per la prima volta anche la gestione sostenibile delle imprese sarà premiata. In linea con la strategia di eco-sostenibilità del territorio, le aziende che hanno acquisito la certificazione di sostenibilità riceveranno 10 punti. L’Unione offre ai propri associati una certificazione approvata dalla Provincia.
La sostenibilità è un tema sempre più rilevante e fondamentale per l'economia e la Provincia darà ancora più importanza nei prossimi anni.

Attenzione all'offerta locale, cooperazione, internazionalizzazione


Un'attenzione particolare continua a essere rivolta alle imprese di commercio di vicinato. Anche coloro che sfruttino la cubatura edilizia esistente, siano attivi in zone periferiche o strutturalmente svantaggiate, entrino in rapporti di cooperazione con altre imprese o attuino misure di internazionalizzazione o fondino una nuova impresa riceveranno punti aggiuntivi. Una valutazione speciale sarà data anche all'imprenditoria femminile e giovanile.

Dei 3 milioni di euro stanziati, 2,5 milioni sono destinati ai settori dell'artigianato e dell'industria. Mezzo milione di euro è riservato al settore del commercio e dei servizi. Solo gli investimenti da un minimo di 20.000 a un massimo di 500.000 euro in beni mobili (arredamento, software e hardware, macchinari e attrezzature) saranno sovvenzionati al 20% dei costi ammissibili e fino a un massimo di 100.000 euro.

Presentare le domande online

Le domande di finanziamento per gli investimenti aziendali possono essere presentate fino al prossimo 30 aprile. Le graduatorie saranno approvate entro il 30 giugno 2022. Le domande devono essere presentate online attraverso il corrispondente servizio di e-government dell'amministrazione provinciale su myCivis utilizzando l'identità digitale SPID.
 
 
 
 
 
 
 
Condividi. Consiglia questa news ai tuoi amici.
 
 
 

Il tuo interlocutore

 
 

Patrick Volkan

Caposede Bolzano circondario
Sede: Bolzano
 
T: 0471 310 562
M: 338 6816 728
E-mail:
 
 
 
 
 

Dott.ssa Marcella Macaluso

Caposede Bolzano città
Sede: Bolzano
 
T: 0471 310 518
M: 366 7510 787
E-mail:
 
 
 
 
 

Dott. Walter Zorzi, MS

Caposede Merano/Burgraviato
Sede: Merano
 
T: 0473 272 521
M: 337 1608 154
E-mail:
 
 
 
 
 

Michael Kerschbaumer

Caposede Val d'Isarco
Sede: Bressanone
 
T: 0472 271 410
M: 335 74 45 668
E-mail:
 
 
 
 
 

Willy Marinoni

Caposede Val Pusteria
Sede: Brunico
 
T: 0474 537 722
M: 335 6422 124
E-mail:
 
 
 
 
 

Aaron Pircher

Caposede Val Venosta
Sede: Silandro
 
T: 0473 732 740
M: 335 1522 131
E-mail:
 
 
 
 
 

Potrebbe interessarti anche
 

04/08/2022

Apprendisti, dalle lezioni a blocchi a quelle annuali

Un sondaggio condotto dall’Unione tra le aziende associate ha rilevato che, per gli apprendisti nel settore della vendita, la grande maggioranza delle imprese intervistate preferisce il modello delle lezioni annuali rispetto all’attuale suddivisione ...
 
 

03/08/2022

Il barometro dell’economia per il commercio

La rilevazione estiva del Barometro dell’economia dell’IRE – Istituto di ricerca economica della Camera di commercio di Bolzano mostra una situazione ancora positiva per il commercio all’ingrosso altoatesino, con quasi nove imprese su dieci che ...
 
 

13/07/2022

Orari di apertura: “Serve un regolamento autonomo per l'Alto Adige!”

È positivo che questo argomento venga ripreso: questa la prima reazione dell'Unione commercio turismo servizi Alto Adige in merito al recente incontro dell'Assessore provinciale al commercio Philipp Achammer con il Ministro ...
 
 

11/07/2022

A partire da venerdì 4 settimane di saldi estivi in Alto Adige

Il 15 luglio iniziano in Alto Adige i saldi estivi. La durata è di 4 settimane fino al 12 agosto. L’Unione commercio turismo servizi Alto Adige rimane convinta dell’importanza di questo strumento di vendita. “Le svendite di fine stagione con date ...
 
 
 
Richiedi un preventivo