Vendite straordinarie

L’Unione informa i propri associati in merito alle modalità di organizzazione delle vendite straordinarie e di esposizione dei prezzi di vendita



Per vendite straordinarie si intendono le vendite di liquidazione, le vendite di fine stagione e le vendite promozionali.

Vendite di liquidazione

La vendita di liquidazione può essere effettuata nei seguenti casi, col fine di smaltire la merce giacente in negozio o in magazzino
a) Cessazione dell’attività
b) Cessione dell’attività
c) Trasferimento dell’attività presso altri locali
d) Modifiche o ristrutturazione dei locali
Occorre farne comunicazione al comune di competenza con 10 gironi di anticipo rispetto alla data di inizio prevista. Le vendite di liquidazione posso effettuarsi in qualsiasi periodo dell’anno.


Svendite stagionali

La vendita di fine stagione è destinata esclusivamente ai prodotti di carattere stagionale o di moda che rischiano un notevole deprezzamento in caso di mancata vendita nel breve periodo. Si tiene due volte all‘anno. Le date vengono fissate dalla Camera di Commercio.


Vendite promozionali

Le vendite stagionali o di fine stagione riguardano articoli stagionali o di moda che, qualora rimanessero invenduti fino alla fine della stagione oppure entro un determinato periodo di tempo, subirebbero una significativa svalutazione. Queste svendite si svolgono due volte all’anno. Le date vengono stabilite dalla Camera di Commercio in base del settore merceologico di appartenenza e alla zona del territorio altoatesino di appartenenza.


I cartelli da esporre

In occasione delle vendite straordinarie, promozionali o stagionali la data di inizio effettivo della vendita straordinaria deve essere chiaramente esposta e annunciata al pubblico presso i locali commerciali e nelle vetrine. L’Unione mette a disposizione dei propri associati un apposito cartello. È possibile ritirarlo in tutti gli uffici mandamentali dell’Unione oppure ordinarlo online.


L’esposizione dei prezzi delle merci

Il prezzo degli articoli in vendita deve essere chiaro e visibile. I beni oggetto delle svendite devono essere separati da quelli offerti al prezzo di vendita normale. L’indicazione di due diversi prezzi per un solo articolo è vietata al di fuori dei periodi di vendite straordinarie. Per i beni oggetto di vendita straordinaria, occorre indicare il normale prezzo di vendita, la riduzione o lo sconto in percentuale, e infine il prezzo effettivo risultante dalla riduzione dallo sconto.



 
 
 
 
 
 
 
 

 

Il tuo interlocutore

 
 

Patrick Volkan

Caposede Bolzano circondario
Sede: Bolzano
 
T: 0471 310 562
M: 338 6816 728
E-mail:
 
 
 
 
 

Dott.ssa Marcella Macaluso

Caposede Bolzano città
Sede: Bolzano
 
T: 0471 310 518
M: 366 7510 787
E-mail:
 
 
 
 
 

Dott. Walter Zorzi, MS

Caposede Merano/Burgraviato
Sede: Merano
 
T: 0473 272 521
M: 337 1608 154
E-mail:
 
 
 
 
 

Michael Kerschbaumer

Caposede Val d'Isarco
Sede: Bressanone
 
T: 0472 271 410
M: 335 74 45 668
E-mail:
 
 
 
 
 

Willy Marinoni

Caposede Val Pusteria
Sede: Brunico
 
T: 0474 537 722
M: 335 6422 124
E-mail:
 
 
 
 
 

Aaron Pircher

Caposede Val Venosta
Sede: Silandro
 
T: 0473 732 740
M: 335 1522 131
E-mail:
 
 
 
 
 
Richiedi un preventivo