05/01/2022

Nuova ordinanza Covid-19, ampliate le regole sul Green Pass rafforzato

Da lunedì 10 gennaio e fino al prossimo 31 marzo il Green Pass (certificazione verde) rafforzato sarà esteso a molti altri settori. Il decreto legge a livello statale approvato il 30 dicembre 2021 prescrive nuove regole per le quarantene dei vaccinati e per la capienza massima di eventi o ambienti pubblici. Il Presidente della Provincia Arno Kompatscher ha firmato il 5 gennaio la nuova ordinanza Nr. 1 del 2022, che recepisce anche in Alto Adige le nuove norme nazionali.

Dove servirà il Green Pass rafforzato

Il Green Pass rafforzato viene richiesto come prerequisito per l’accesso alle seguenti strutture e attività:
  • servizi di ristorazione sia al chiuso che all’aperto, sia al tavolo che al banco; alberghi e strutture ricettive e alle strutture annesse (piscine anche all’aperto, centri benessere e termali anche all’aperto)
  • palestre e centri fitness per gli sport di squadra e di contatto anche all’aperto)
  • spettacoli aperti al pubblico in sale teatrali, sale da concerto, sale cinematografiche e altri luoghi accessibili al pubblico, anche all’aperto (in questo caso con obbligo di mascherina FFP2 per spettatori e lavoratori)
  • sagre, fiere, convegni e congressi
  • attività di musei, mostre e altri istituti e luoghi della cultura (nelle biblioteche per il mero prestito di libri, quindi se non ci si ferma dentro, non è necessario il green pass)
  • centri culturali, sociali e ricreativi, centri giovanili, centri e agenzie per la formazione permanente sia al chiuso che all’aperto
  • feste conseguenti alle cerimonie civili o religiose
  • attività di sale giochi, sale scommesse bingo e casinò
  • parchi tematici e di divertimento; piscine, centri natatori, centri sportivi e centri fitness anche all’interno di strutture ricettive
  • prove di cori e bande in ambienti chiusi.

Dove basterà la certificazione verde semplice

Per mense e catering basterà la certificazione verde semplice (ottenibile anche con un test negativo oltre che con la vaccinazione e la guarigione), così come per: la partecipazione a corsi di formazione privati in presenza; le prove selettive dei concorsi banditi dalle pubbliche amministrazioni; gli esami di bi- e trilinguismo; la prestazione di servizio da parte del personale impiegato nello svolgimento di spettacoli pubblici, teatrali, concerti (analogamente a quanto accade in tutti gli altri posti di lavoro).

Confermate le altre norme di contenimento della pandemia

Per il resto l’ordinanza ribadisce le norme già in vigore sul territorio provinciale e nazionale, incluso l’obbligo di mascherina all’aperto a partire dai 6 anni; a partire dai 12 anni l’obbligo di mascherina FFP2 per usufruire di attività inerenti ai servizi alla persona e a bordo dei mezzi pubblici urbani ed extraurbani; la capienza all’80% per questi ultimi e per gli impianti di risalita in cabina chiusa, dove - come da normativa nazionale - si richiede il Green Pass rafforzato come sui mezzi del trasporto pubblico urbano ed extraurbano.

Quarantene meno gravose per i vaccinati

Il decreto prevede che la quarantena non si applichi a coloro che hanno avuto contatti stretti con soggetti confermati positivi al Covid-19 nei 120 giorni dal completamento del ciclo vaccinale primario o dalla guarigione nonché dopo la somministrazione della dose di richiamo. Fino al decimo giorno dall’ultima esposizione al caso, ai suddetti soggetti è fatto obbligo di indossare disposizioni di protezione delle vie respiratorie di tipo FFP2 e di effettuare - solo qualora sintomatici – un test antigenico rapido o molecolare al quinto giorno successivo all’ultima esposizione al caso. La cessazione della quarantena o dell’auto-sorveglianza sopra descritta consegue all’esito negativo di un test antigenico rapido o molecolare - anche effettuato presso centri privati ma in questo caso trasmesso con modalità anche elettroniche all’Azienda Sanitaria - dal quinto giorno successivo all’ultima esposizione al caso.

L'ordinanza n. 1/2022 è consultabile alla fine di questa pagina tra i download.
 
 
 
 
 
 
 
Condividi. Consiglia questa news ai tuoi amici.
 
 
 

Potrebbe interessarti anche
 

01/07/2022

L’Unione collabora con la scuola alberghiera “Cesare Ritz” di Merano

My Way è l’iniziativa dell’Unione commercio turismo servizi Alto Adige pensata per aiutare i giovani a trovare la propria strada nel mondo del lavoro. Il progetto comprende anche una vasta campagna ...
 
 

30/06/2022

Shopping serale nelle località dell’Alto Adige

Nel calendario degli appuntamenti estivi in Alto Adige non possono mancare le serate dedicate allo shopping, con i loro variegati programmi di contorno, che animano i paesi e le città dell’Alto Adige. L’offerta, che i nostri centri urbani hanno ...
 
 

14/06/2022

Iniziativa di protesta della gastronomia: i buoni pasto non saranno accettati

L’associazione nazionale di riferimento della gastronomia Fipe (Federazione italiana pubblici esercizi), cui fa parte anche la categoria della gastronomia nell’Unione, invita tutte le aziende della gastronomia a un’iniziativa di ...
 
 

23/05/2022

Vendite di fine stagione: le date per l'estate 2022

Le vendite delle merci della stagione estiva 2022 inizieranno il 15 luglio 2022, nella maggior parte dei comuni dei distretti di Bolzano, Merano e Burgraviato, Valle Isarco, Val Pusteria e Val Venosta e termineranno il 12 agosto 2022. Lo ha ...
 
 
 
Richiedi un preventivo