29/08/2022

Smartworking, nuove regole dal 1° settembre

La situazione di emergenza dovuta alla pandemia Covid-19 degli ultimi anni ha introdotto procedure semplificate per lo smartworking dei dipendenti. Questo metodo di lavoro poteva essere utilizzato senza un accordo aggiuntivo e con una notifica semplificata al Ministero del Lavoro attraverso la piattaforma online "Cliclavoro". Le consuete regole per lo smartworking (art. 19 del D.lgs. n. 81/2017) erano state di fatto temporaneamente sospese. Questa situazione eccezionale terminerà il 31 agosto 2022.

A partire dal 1° settembre 2022, per i rapporti di lavoro in smartworking, sia per le nuove assunzioni che per i rapporti di lavoro esistenti, sono previsti i seguenti obblighi:
  • un accordo scritto individuale di Smartworking in aggiunta al normale contratto di lavoro,
  • la notifica al Ministero del Lavoro attraverso il portale online “Cliclavoro” entro il termine di cinque giorni dall’adozione dello smart working (la versione semplificata della situazione di emergenza è stata confermata dal Decreto Semplificazioni bis). – In fase di prima applicazione l'obbligo della comunicazione potrà essere assolto entro il 1° novembre 2022.

I collaboratori dell’area paghe e diritto del lavoro sono a disposizione dei clienti per la stesura degli accordi integrativi e per la notifica al Ministero.
 
 
 
 
 
 
 
Condividi. Consiglia questa news ai tuoi amici.
 
 
 

Il tuo interlocutore

 
 

Lydia Salamon

Paghe e diritto del lavoro
Capoarea CAE e consulente del lavoro
Sede: Bolzano
 
T: 0471 310 320
E-mail:
 
 
 
 
 

Potrebbe interessarti anche
 

27/03/2024

Nuove tabelle retributive per commercio e servizi da aprile

A seguito della recente firma del nuovo CCNL del commercio e dei servizi, pubblichiamo le tabelle retributive aggiornate. Le modifiche entreranno in vigore dal 1° aprile 2024. Esse riflettono gli attuali adeguamenti della struttura salariale.
 
 

22/01/2024

Aumenta l’indennità di congedo parentale

Già nell’ anno precedente, l'indennità di congedo parentale per un mese è stata aumentata dal 30% all'80% della retribuzione (per coloro che terminavano la maternità/paternità dopo il 31 dicembre 2022).
L'attuale legge di bilancio aggiunge ora ...
 
 

19/01/2024

Modifiche all’IRPEF per il 2024

Il DL n. 216/2023 dispone l’attuazione del “primo modulo” della Riforma fiscale e disciplina la revisione dell’IRPEF e delle detrazioni fiscali: il decreto prevede per l’anno di imposta 2024 la riduzione degli scaglioni di reddito (da 4 a 3) e delle ...
 
 

18/01/2024

Esonero contributi previdenziali per lavoratici madri

Per i periodi di paga dal 1° gennaio 2024 al 31 dicembre 2026 alle lavoratrici madri di tre o più figli con rapporto di lavoro dipendente a tempo indeterminato, è riconosciuto un esonero del 100% della quota dei contributi ...
 
 
 
Contattaci