23/02/2022

“Superbonus” alberghi: click day per il tax credit dal 28 febbraio

Sul sito di Invitalia sono stati pubblicati il facsimile della domanda e la modulistica necessaria per la procedura di presentazione delle istanze per il contributo a fondo perduto e il credito d’imposta per la ristrutturazione delle imprese turistiche di cui all’art. 1 del DL 152/2021.

Previo accesso con identità SPID, carta d’identità elettronica (CIE) o carta nazionale dei servizi (CNS), sarà possibile compilare i dati relativi alle informazioni richieste e caricare il modulo di domanda di agevolazione, sottoscritto digitalmente dal rappresentante legale dell’impresa istante, corredato dai relativi allegati.

La domanda può essere presentata:
• dalle ore 12:00 del 28.02.2022 alle ore 17:00 del 30.3.2022;
• esclusivamente in via telematica, accedendo alla piattaforma on line di Invitalia (www.invitalia.it) mediante un’identità digitale (SPID, CNS, CIE);
• utilizzando la modulistica pubblicata sul sito di Invitalia;
Il richiedente deve inoltre essere in possesso di una firma digitale e di un indirizzo PEC.
A seguito dell’invio della domanda, il sistema rilascia un’attestazione di avvenuta presentazione della domanda, recante la data ed il giorno di acquisizione, cui viene attribuito un codice identificativo.
Le agevolazioni sono attribuite nel limite delle risorse disponibili secondo l’ordine cronologico di presentazione delle domande (rileva la data e l’orario di invio delle domande, o quello dell’ultimo documento inserito o modificato qualora si tratti di documento obbligatorio per provare il possesso dei requisiti richiesti).

Si ricorda che le agevolazioni si sostanziano in:
• un credito d’imposta, riconosciuto fino all’80% delle spese sostenute;
• un contributo a fondo perduto, non superiore al 50% delle spese sostenute (per un importo massimo pari a 40.000 €).
Gli interventi agevolabili se realizzati a decorrere dal 07.11.2021 e fino al 31.12.2024 e per quelli avviati dopo il 01.02.2020 e non ancora conclusi a condizione che le relative spese siano sostenute a decorrere dal 07.11.2021 e relativi a:
• incremento dell’efficienza energetica delle strutture e di riqualificazione antisismica;
• eliminazione delle barriere architettoniche;
• manutenzione straordinaria, restauro e risanamento conservativo, ristrutturazione edilizia e installazione di manufatti leggeri, funzionali alla realizzazione degli interventi di cui ai punti precedenti;
• acquisto di mobili e componenti d’arredo (inclusa l’illuminotecnica) a condizione che tale acquisto sia funzionale ad almeno uno dei suddetti interventi e che il beneficiario non ceda a terzi né destini a finalità estranee all’esercizio di impresa i beni oggetto degli investimenti prima del completamento dell’ammortamento degli stessi;
• digitalizzazione;
• realizzazione di piscine termali e acquisizione di attrezzature e apparecchiature per lo svolgimento delle attività termali (per stabilimenti termali).
 
 
 
 
 
 
 
Condividi. Consiglia questa news ai tuoi amici.
 
 
 

Il tuo interlocutore

 
 

Dott. Andrea Pircher

Dottore commercialista
Ufficio centr. contabilità e consulenza fiscale
Sede: Bolzano
 
T: 0471 310 311
E-mail:
 
 
 
 
 

Potrebbe interessarti anche
 

04/08/2022

Bonus locazione per le imprese del settore turistico

Il DL “Sostegni-ter” ha esteso il credito d’imposta per le locazioni introdotto dal DL “Rilancio “per le imprese del settore turistico (strutture alberghiere, extra-alberghiere, termali, agenzie di viaggio, tour operator) e a quelle con codice ATEC ...
 
 

02/08/2022

Contributi a fondo perduto aggiuntivi “automatici” per ristoranti e bar

Stanziati ulteriori fondi (10 milioni) da destinare ai ristoranti, bar e catering che hanno presentato domanda di accesso agli aiuti previsti dal DL “Sostegni-bis” entro la scadenza del 23 giugno 2022 (contributo “wedding, HORECA e ...
 
 

01/08/2022

Le scadenze di agosto

I titolari di partita IVA hanno l’obbligo di presentare il modello F24 esclusivamente con modalità telematiche; per soggetti privati è possibile presentare il modello F24 in forma cartacea solo se non sono presenti compensazioni.
 
 

20/07/2022

Comunicazione per l’imposta di soggiorno: termine 30 settembre

Limitatamente per gli anni di imposta 2020 e 2021, è differito dal 30 giugno al 30 settembre 2022 il termine per la presentazione della dichiarazione dell’imposta di soggiorno. Si attende conferma da parte della Provincia Autonoma di Bolzano che ...
 
 
 
Richiedi un preventivo