09/11/2023

Corrispettivi: inviti alla regolarizzazione

In arrivo nuove comunicazioni dell’Agenzia Entrate dove si riscontrano differenze tra l’importo complessivo delle transazioni giornaliere effettuate con strumenti di pagamento elettronico e l’ammontare complessivo delle fatture elettroniche e corrispettivi telematici trasmessi dai titolari di partita IVA. La comunicazione viene inviata al domicilio digitale dei singoli contribuenti. È anche consultabile all’interno del cosiddetto “Cassetto fiscale” e nell’interfaccia web “Fatture e corrispettivi”, nella sezione “Consultazione”, area “Fatture elettroniche e altri dati Iva”.

I contribuenti possono, regolarizzare gli errori o le omissioni eventualmente commessi con il “ravvedimento operoso”. In particolare, nell'ambito del DL “energia" è prevista la possibilità di regolarizzare entro il 15 dicembre 2023, tramite ravvedimento, le violazioni, anche se già constatate non oltre il 31 ottobre 2023 (purché non oggetto di atto di contestazione alla data della regolarizzazione).

La regolarizzazione interessa le violazioni commesse nel periodo 1° gennaio 2022 – 30 giugno 2023. La novità è l’estensione del ravvedimento ai soggetti nei cui confronti sia stata già constatata la violazione o a cui verrà constatata mediante verbale fino al 31 ottobre 2023, che altrimenti resterebbero esclusi. Mediante il ravvedimento così operato, le violazioni non saranno considerate nel computo delle quattro violazioni nel quinquennio che determinano l’ulteriore applicazione della sanzione accessoria di sospensione dell’attività.

Si segnala che, a seguito di numerose segnalazioni da parte dei soggetti destinatari delle comunicazioni, sono stati riscontrati importi errati degli incassi POS: l’Agenzia delle Entrate ha precisato che per tali situazioni invierà ai contribuenti coinvolti dai dati POS “errati” una comunicazione di annullamento della lettera di compliance. Si raccomanda inoltre di verificare gli estremi dei terminali POS indicati nella lettera e se questi sono effettivamente in uso dal contribuente.
 
 
 
 
 
 
 
Condividi. Consiglia questa news ai tuoi amici.
 
 
 

Il tuo interlocutore

 
 

Andrea Pircher

Dottore commercialista e revisore legale
Ufficio centr. contabilità e consulenza fiscale
Sede: Bolzano
 
T: 0471 310 311
E-mail:
 
 
 
 
 

Potrebbe interessarti anche
 

18/06/2024

Bilanci degli ETS, deposito entro giugno

Entro il 30 giugno 2024 gli enti del terzo settore devono depositare il bilancio dell’anno 2023 all’interno della piattaforma RUNTS, unitamente al verbale di approvazione da parte dell’assemblea dei soci (convocata nei termini previsti dallo ...
 
 

17/06/2024

In arrivo lettere di compliance per aiuti di stato 2020

L’Agenzia delle Entrate sta inviando specifiche comunicazioni dedicate alle anomalie riscontrate alla mancata registrazione degli aiuti di Stato / “de minimis” nei registri RNA, SIAN, SIPA a seguito dell’indicazione, nel prospetto “Aiuti di Stato” ...
 
 

12/06/2024

Definizione agevolata dei PVC

Il contribuente che riceve un processo verbale di constatazione (“PVC”) può scegliere di definire le violazioni accertate con sanzioni particolarmente ridotte, secondo quanto previsto della riforma dell’accertamento (Dlgs n. 13/2024). La novità si ...
 
 

11/06/2024

Cedolare secca per l’immobile abitativo locato ad una impresa

Per la Cassazione il locatore persona fisica "privato" può optare per l'applicazione della "cedolare secca" anche per i contratti di locazione di immobili abitativi stipulati con imprese, sempreché sia rispettata la destinazione ad uso abitativo ...
 
 
 
Contattaci