28/10/2022

Credito di imposta per beni "ordinari" entro il 31 dicembre

Con la fine del 2022, scade il credito di imposta per beni materiali ed immateriali strumentali “ordinari”.
Ad oggi, infatti, non è prevista alcuna proroga dell’agevolazione che prevede per l’anno 2022 il credito di imposta del 6% per investimenti in beni (materiali e immateriali) ordinari (non 4.0).

In base alla normativa attualmente vigente, infatti, imprese e professionisti possono avvalersi del bonus per gli investimenti effettuati entro il 31 dicembre 2022; l’agevolazione spetta anche nel caso in cui gli investimenti vengano effettuati nel termine "lungo" del 30 giugno 2023, a condizione che entro il 31 dicembre 2022 sia stata effettuata la c.d. "prenotazione" (accettazione del relativo ordine dal venditore e pagamento di acconti in misura almeno pari al 20% del costo di acquisizione).

Per gli investimenti in beni materiali e immateriali "ordinari" effettuati dal 1 gennaio 2023 (e senza "prenotazione"), allo stato attuale non è invece previsto alcun credito d'imposta.

Si ricorda che il credito di imposta non è riconosciuto per:
  • i veicoli e gli altri mezzi di trasporto a motore indicati all’articolo 164, comma 1, TUIR: sono escluse dall’agevolazione tutte le autovetture, qualunque sia la modalità di utilizzo, mentre sono ammessi gli autoveicoli strumentali per natura come gli autocarri;
  • i beni materiali strumentali con coefficiente di ammortamento inferiore al 6,5%;
  • i fabbricati e le costruzioni.
 
 
 
 
 
 
 
Condividi. Consiglia questa news ai tuoi amici.
 
 
 

Il tuo interlocutore

 
 

Dott. Andrea Pircher

Dottore commercialista
Ufficio centr. contabilità e consulenza fiscale
Sede: Bolzano
 
T: 0471 310 311
E-mail:
 
 
 
 
 

Potrebbe interessarti anche
 

05/12/2022

Contributo a fondo perduto ristorazione & bar: scadenza domani, 6 dicembre

Sono stati previsti ulteriori 40 milioni di euro a favore delle imprese particolarmente danneggiate dall’emergenza da Covid-19. Lo stanziamento contenuto nel Decreto-legge “sostegni-ter” viene erogato ai soggetti che hanno subito nel periodo di ...
 
 

05/12/2022

Scadenziario dicembre 2022

I titolari di partita IVA hanno l’obbligo di presentare il modello F24 esclusivamente con modalità telematiche; per soggetti privati è possibile presentare il modello F24 in forma cartacea solo se non sono presenti compensazioni.
 
 

16/11/2022

Contributi “de minimis” 2018, inviti alla regolarizzazione

L’Agenzia delle Entrate provvederà ad inoltrare segnalazioni relative alla mancata registrazione degli aiuti di Stato e degli aiuti in regime “de minimis” nei registri RNA (Registro Nazionale degli aiuti di Stato), SIAN (Sistema informativo agricolo ...
 
 

14/11/2022

Contributi COVID-19 rimangono non imponibili

L’Agenzia delle Entrate, in risposta ad un interpello, ritiene che i sussidi erogati in via eccezionale a seguito dell'emergenza epidemiologica da COVID-19, anche se erogati successivamente al 31 marzo 2022, data di conclusione dello stato ...
 
 
 
Contattaci