14/03/2023

Enti associativi, modello EAS entro il 31 marzo

Entro il 31 marzo 2023 gli enti associativi non commerciali per avvalersi delle agevolazioni fiscali previste dall’articolo 148 del TUIR (non imponibilità ai fini delle imposte sui redditi ed ai fini IVA di corrispettivi, quote e contributi), devono presentare il modello “EAS” per comunicare eventuali variazioni intervenute nell’anno di imposta precedente.

In specifiche ipotesi il modello EAS “aggiornato” non è richiesto. È il caso, ad esempio, della variazione:
  • del numero degli associati;
  • dell’ammontare dei proventi dell’attività di sponsorizzazione;
  • del rappresentante legale e dei dati relativi all’ente già comunicati all’agenzia con il modello AA5/6 - AA7/10

Gli enti di nuova costituzione sono tenuti ad inoltrare il modello entro 60 giorni dalla costituzione; in caso di perdita dei requisiti che qualificano l’ente come “non commerciale” deve essere presentato il modello entro 60 giorni dalla data in cui si verifica tale circostanza

Sono inoltre previste apposite esclusioni dall'obbligo di presentazione come per esempio le associazioni proloco, le associazioni sportive dilettantistiche iscritte al CONI che non svolgono attività commerciale, le associazioni e organizzazioni di volontariato iscritte nei registri ex Legge n. 266/91 che svolgono attività commerciali marginali, le ONLUS e le coop sociali L. 381/91.
 
 
 
 
 
 
 
Condividi. Consiglia questa news ai tuoi amici.
 
 
 

Il tuo interlocutore

 
 

Andrea Pircher

Dottore commercialista e revisore legale
Ufficio centr. contabilità e consulenza fiscale
Sede: Bolzano
 
T: 0471 310 311
E-mail:
 
 
 
 
 

Potrebbe interessarti anche
 

22/02/2024

Criteri dimensionali delle imprese e novità Enasarco

Un recente direttiva UE, aggiorna i criteri dimensionali applicabili alle microimprese e alle imprese di diverse dimensioni, comprese le piccole, medie e grandi imprese. I nuovi limiti dipendono dallo stato patrimoniale, i ricavi e il numero dei ...
 
 

19/02/2024

Fatture anno precedente e detrazione IVA

Per le operazioni effettuate nell'ultima parte dell'anno con fattura ricevuta nell'anno successivo, come negli anni scorsi, operano le limitazioni alla c.d. "retro-detrazione" e pertanto, per poter detrarre l'IVA:
 
 

15/02/2024

Dichiarazioni dei redditi “tardive” entro febbraio

La mancata presentazione del modello Redditi/IRAP 2023 (anno 2022) entro i termini ordinari (30 novembre 2023) può essere regolarizzata entro il 28 febbraio 2024 presentando una dichiarazione tardiva e versando la sanzione ridotta pari a 25 euro, ...
 
 

13/02/2024

“Bonus ristoranti 2022”: click day dal 1° marzo

Il “bonus ristoranti” prevede un contributo a fondo perduto destinato a sostenere la ripresa del settore della ristorazione. L’agevolazione è destinata a ristoranti, pasticcerie e gelaterie e prevede un rimborso fino al 70% delle spese agevolabili ...
 
 
 
Contattaci