26/09/2022

Indennità 200 euro, istanze dalle ore 12 di oggi

A partire dalle ore 12 di oggi, 26 settembre, lavoratori autonomi e professionisti possono richiedere l'indennità da 200 euro prevista dal decreto Aiuti. Le risorse stanziate dovrebbero assicurare l’erogazione dell’indennità a tutti i beneficiari senza necessità di erogare il bonus seguendo l’ordine cronologico di presentazione delle domande. Si avrà inoltre tempo per procedere con l’invio dell’istanza fino alla scadenza del 30 novembre 2022.

Il bonus è destinato ai lavoratori autonomi e i professionisti iscritti alle gestioni previdenziali dell'INPS e ai professionisti iscritti alle casse private che hanno percepito un reddito complessivo non superiore a 35.000 euro nel 2021. Inoltre, non devono aver già ottenuto i 200 euro come dipendenti o pensionati. Si tratta, in pratica, di commercianti, artigiani, coltivatori diretti e professionisti (ordinistici e non). Ulteriori requisiti richiesti per poter presentare l’istanza prevedono la partita IVA attiva e l’aver eseguito almeno un versamento, totale o parziale, per la contribuzione dovuta alla gestione di iscrizione per la quale è richiesta l'indennità, con competenza dall'anno 2020. Per la richiesta del bonus dovrà essere presentata un’apposita istanza all’INPS o alla cassa di previdenza di appartenenza sui relativi siti web. La richiesta non è delegabile agli intermediari abilitati e dovrà essere predisposta dal singolo contribuente. Per l’accesso al sito, è necessario lo SPID.
 
 
 
 
 
 
 
Condividi. Consiglia questa news ai tuoi amici.
 
 
 

Il tuo interlocutore

 
 

Consulenza fiscale

Sede: Bolzano
 
E-mail:
Indirizzo: Mitterweg, 5, Bozner Boden, 39100 Bozen
 
 
 
 
 

Potrebbe interessarti anche
 

12/06/2024

Definizione agevolata dei PVC

Il contribuente che riceve un processo verbale di constatazione (“PVC”) può scegliere di definire le violazioni accertate con sanzioni particolarmente ridotte, secondo quanto previsto della riforma dell’accertamento (Dlgs n. 13/2024). La novità si ...
 
 

11/06/2024

Cedolare secca per l’immobile abitativo locato ad una impresa

Per la Cassazione il locatore persona fisica "privato" può optare per l'applicazione della "cedolare secca" anche per i contratti di locazione di immobili abitativi stipulati con imprese, sempreché sia rispettata la destinazione ad uso abitativo ...
 
 

10/06/2024

Crediti 4.0 & ricerca e sviluppo, disponibili i modelli per le comunicazioni


Sono stati resi disponibili sul sito del Gestore dei Servizi Energetici (GSE) i modello per comunicare i dati degli investimenti 4.0 e delle attività di ricerca e sviluppo, che si intendono effettuare dal 30 marzo scorso, nonché di quelli ...
 
 

04/06/2024

IMU/IMI, versamento della prima rata 2024

Il versamento dell’IMU/IMI 2024 va effettuato in 2 rate, la prima entro il 16 giugno e la seconda (a saldo) entro il 16 dicembre, con facoltà per il contribuente di provvedere al versamento dell'imposta dovuta in un'unica soluzione, da corrispondere ...
 
 
 
Contattaci