18/01/2022

Nuovo assegno unico per famiglie da marzo

Sostituisce l’assegno per il nucleo familiare e le detrazioni fiscali per i figli

Da marzo 2022 l’assegno unico universale (Auu) sostituirà il premio previsto per le nascite, gli assegni per il nucleo familiare (Anf), il bonus bebè e le detrazioni fiscali per i figli sotto i 21 anni. Saranno così eliminate tutte le somme oggi riconosciute o anticipate dal datore di lavoro in busta paga, per far posto a un solo assegno.

Il nuovo assegno sarà gestito e pagato direttamente dall’ente di previdenza, cui i lavoratori devono presentare richiesta tramite un’applicazione già disponibile sul portale www.inps.it o avvalendosi di un patronato. Nell'Unione Cooperariva servizi potrete rivolgervi agli esperti della consulenza previdenziale.

L’importo oscilla da un minimo di 50 euro (25 euro per i maggiorenni) a un massimo di 175 euro (85 euro per i maggiorenni), per ogni figlio, e il suo ammontare può essere influenzato dal valore dall’Isee.
 
 
 
 
 
 
 
 
Condividi. Consiglia questa news ai tuoi amici.
 
 
 

Il tuo interlocutore

 
 

Lydia Salamon

Paghe e diritto del lavoro
Capoarea CAE e consulente del lavoro
Sede: Bolzano
 
T: 0471 310 320
E-mail:
 
 
 
 
 

Potrebbe interessarti anche
 

27/03/2024

Nuove tabelle retributive per commercio e servizi da aprile

A seguito della recente firma del nuovo CCNL del commercio e dei servizi, pubblichiamo le tabelle retributive aggiornate. Le modifiche entreranno in vigore dal 1° aprile 2024. Esse riflettono gli attuali adeguamenti della struttura salariale.
 
 

22/01/2024

Aumenta l’indennità di congedo parentale

Già nell’ anno precedente, l'indennità di congedo parentale per un mese è stata aumentata dal 30% all'80% della retribuzione (per coloro che terminavano la maternità/paternità dopo il 31 dicembre 2022).
L'attuale legge di bilancio aggiunge ora ...
 
 

19/01/2024

Modifiche all’IRPEF per il 2024

Il DL n. 216/2023 dispone l’attuazione del “primo modulo” della Riforma fiscale e disciplina la revisione dell’IRPEF e delle detrazioni fiscali: il decreto prevede per l’anno di imposta 2024 la riduzione degli scaglioni di reddito (da 4 a 3) e delle ...
 
 

18/01/2024

Esonero contributi previdenziali per lavoratici madri

Per i periodi di paga dal 1° gennaio 2024 al 31 dicembre 2026 alle lavoratrici madri di tre o più figli con rapporto di lavoro dipendente a tempo indeterminato, è riconosciuto un esonero del 100% della quota dei contributi ...
 
 
 
Contattaci